Fondazione Etruria Mater


La Fondazione Etruria Mater è stata costituita nel novembre 2009 e ha ottenuto il riconoscimento giuridico nell’aprile del 2010. È una Fondazione di partecipazione, non ha scopo di lucro e si propone di promuovere progetti, programmi ed azioni per la valorizzazione culturale, economica e sociale dell’Etruria meridionale e dell’Alto Lazio con particolare attenzione al territorio di Tarquinia. Essa intende, quindi, predisporre, favorire e realizzare attività ed iniziative mirate a sostenere un nuovo e più efficace modello di sviluppo integrato che si fondi, innanzitutto, sulle rilevanti risorse offerte dal patrimonio, materiale ed immateriale, storico-culturale, paesaggistico e sociale contribuendo alla valorizzazione e gestione di tali attività e di tali iniziative. A tal fine la Fondazione Etruria Mater svolge le proprie attività assumendo tutte le iniziative necessarie e/o opportune per il raggiungimento del proprio scopo, attivando anche collaborazioni con le altre Istituzioni Nazionali ed Internazionali. La Fondazione, nel limite dei vincoli del bilancio e nel rispetto delle vigenti normative, può costituire direttamente e/o partecipare a istituzioni per la ricerca, la didattica, la divulgazione e la formazione professionale e specialistica ; stipulare convenzioni e/o accordi di collaborazione con tutti i soggetti pubblici e privati, nazionali ed internazionali che, anche occasionalmente, abbiano interesse al perseguimento degli scopi sopra descritti; compiere tutti gli atti e le operazioni finanziarie, mobiliari - ivi compreso il recupero e valorizzazione di edifici ed infrastrutture esistenti, anche di interesse storico archeologico - che si renderanno necessarie ed utili.


NEWS

27 giugno 2016
Manifesto

Pietra Liquida – La forza poetica e generatrice dell’acqua in una mostra

  L’arte contemporanea nel cuore dell’antico: è seducente e ambizioso il progetto della mostra “Pietra liquida”, che porta per la prima volta le sculture in ceramica di otto artisti all’interno di uno dei luoghi più affascinanti del Parco Naturalistico e […]